Catalogo e Brochure

Come faccio ad andare in fiera senza catalogo?

Oramai usiamo internet… ecco, anche i cataloghi e brochure prodotti da Faenza Group lo possono fare grazie anche alla realtà aumentata aumentata sviluppata da Hype Farm – azienda del gruppo specializzata in strategie di comunicazione web based – creeremo una saggia e proficua relazione con internet.

Il catalogo rappresenta il massimo in termini di quantità di informazioni che un’azienda può offrire al proprio cliente. Generalmente è suddiviso in una prima parte di presentazione dell’azienda e da una seconda costituita dai prodotti/servizi che la stessa fornisce. Spesso i prodotti sono corredati da una scheda tecnica specifica e talvolta anche dal prezzo. Il catalogo generalmente è molto tecnico e per questo non è destinato al grande pubblico. Viene usato dai commerciali, dai rivenditori e in generale da una clientela che ha bisogno di effettuare ordini sulla base di informazioni e specifiche tecniche ben definite.

Quando parliamo di Brochure (termine importato dalla lingua francese) identifichiamo un mezzo di comunicazione stampato composto da un numero limitato di pagine tra le 8 e le 24 pagine. Generalmente è destinato alla presentazione di un’attività commerciale o a dare informazioni di carattere generale e pratico. Assume l’aspetto di un piccolo catalogo, rilegato solitamente con punto metallico. Raramente viene distribuito in locali pubblici visto i costi per la realizzazione grafica, servizio fotografico, redazione dei testi e stampa. Solitamente viene usato dai commerciali o i rappresentanti per illustrare l’azienda e lasciarlo al cliente alla fine di un colloquio conoscitivo. Non essendo un vero catalogo prodotti ed essendo composto da poche pagine si tende ad impostarlo graficamente in modo da trasmettere un messaggio emozionale che veicoli i valori dell’azienda e il suo plus valore. Informazioni tecniche e informazioni più dettagliate generalmente vengono omesse in questa tipologia di comunicazione.